Spazio di collaborazione

Il sistema respiratorio

A sinistra: cellule del sistema nervoso (Fotografia Creative coomons Wikipedia); a destra cellule polmonari (Fotografia Kentucky University)

 

PAGINA IN COSTRUZIONE

Organi fondamentali dell'apparato respiratorio sono i polmoni e le vie respiratorie a partire dal naso fino agli alveoli polmonari dove avviene lo scambio gassoso tra l'aria respirata e il sangue.

La depurazione dell'aria avviene in prima istanza a livello della cavità nasale grazie alla mucosa  respiratoria che provvede a riscaldare l'aria che transita attraverso il naso ma soprattutto ad eliminare pulviscolo mediante cellule ciliate di forma cilindrica e dotate di microvilli nella zona apicale. Il viaggio dell'aria prosegue attraverso faringe, laringe e trachea per immettersi nei due grossi bronchi primari extrapolmonari e infine nell'albero bronchiale dove, al livello degli alveoli polmonari posti all'estremità dei bronchioli, avviene il vero e proprio scambio di ossigeno con la CO2 trasportata dal sangue venoso. E' del tutto evidente che attraverso queste vie di comunicazione possono transitare anche particelle estranee che non vengono trattenute dal sistema di filtraggio nasale e che queste particelle sono tanto più insidiosoe quanto più minuscole perché possono giungere fino agli alveoli bronchiali compromettendo lo scambio gassoso. Ogni polmone di un uomo adulto contiene un numero di alveoli variabile da 1,5 a 2,5 milioni per una superficie complessiva dedicata allo scambio cassoso pari a circa 90 m2. La parete alveolare è costituita da un singolo strato di cellule epiteliali irrorata da una sottile rete di vasi che origina dalle ultime diramazioni delle arterie polmonari. Il sangue contenuto nei capillari è diviso dall'aria contenuta negli alveoli solo dalla parete dei capillari e dallo strato di singole cellule epiteliali alveolari. Questa barriera sottilissima favorisce lo scambio gassoso.

Il sangue arriva ai capillari polmonari come sangue venoso carico di anidride carbonica. La differenza di pressione esistente tra alveoli polmonari e vasi sanguigni determina il passaggio di ossigeno nel sangue e di cessione di anidride carbonica che viene espulsa. L'ossigeno diffonde dagli alveoli ai capillari poveri di gas, entra nei globuli rossi, si lega all'emoglobina ed esce attraverso le due vene polmonari. Il diossido di azoto fa il percorso inverso, diffondendo negli alveoli, viene espulso alla successiva espirazione.