Spazio di collaborazione

Plastica da vegetali

I rifiuti vegetali per la produzione di bioplastiche possono costituire un'alternativa molto concreta alle plastiche non biodegradabili. Una nuova ricerca ha mostrato che la plastica biodegradabile prodotta con gambi di prezzemolo e spinaci, bucce dei bacelli di cacao e bucce di riso hanno una gamma di proprietà meccaniche paragonabile alle plastiche convenzionali solitamente utilizzate per prodotti quali sacchetti per la spesa, stoviglie e componenti di computer.

Bibliografia

Bayer, I. S., Guzman-­Puyol, S., Heredia-­Guerrero, J. A., et al. (2014). Direct Transformation of Edible Vegetable Waste into Bioplastics. Macromolecules. 47, 5135-5143